maggio 31, 2020     |
@ La posta degli amici

Ricordo di Graziano Ferrini - Marciatori di San Giorgio Dresano

 

Scoperto per caso stasera tra una notifica e l'altra in Facebook. È successo a luglio ma solo ora ne sono venuto a conoscenza. Graziano lo conoscevo da tantissimi anni, sicuramente qualcuno di voi l'ha conosciuto, alla corsa di Dresano era l'addetto alle bruschette ... una mente, una grande persona. Per hobby e piacere si laureò in fisioterapia a 75 anni quando era in pensione. Mi diede una dritta quando passammo il sito QDR su Aruba, lui gestiva quello dei Marciatori di San Giorgio Dresano. Emilio QDR
 

Lo conoscevo anch'io sin dai miei esordi nel podismo, fine anni '70, quando con Enrico24 e coi vecchi amici del mio primo gruppo, il Club Stampella (un nome una garanzia), la corsa di Dresano partiva dalla chiesa in centro paese ed il premio per il gruppo più numeroso era un vitellino che aspettava nel recinto dell'oratorio. L'aria era "appestata" dall 'odore di aglio e olio della bruschetta, che a fine corsa il "baffo" di Graziano Ferrini ci offriva per recuperare le energie ... Un' altra persona che ci guarderà correre dall'alto.

Nonostante a Dresano sia un po' di anni che non partecipo, rimane comunque una pietra miliare nella mia vita podistica: Emilio ed Alvaro hanno esordito qui (o quasi), ed Enrico24 nel 2017 aveva ancora l'asciugamano con il disegno di Goghino (il vitellino) degli anni ottanta (e ce l'ho anch'io). Un altro pezzo di storia di quello che ora sono i QDR, come un reperto archeologico, paleopodistico è la definizione corretta. Gianni QDR

 

Me lo ricordo anche io. Spiace davvero tanto. Grazie per averci informato, Emilio. Alessio E. QDR

 

Grazie Emilio. Chi lo ha conosciuto ha avuto solo belle parole e pensieri perché papà non conosceva la falsità o la cattiveria. Una rara persona VERA. È mancato lottando come una tigre contro il male dei mali, abbiamo perso la battaglia ma è rimasto nel cuore di tutti il nostro eroe senza mantello, come li chiama mia figlia. La sua assenza non sarà mai dura quanto la sofferenza che abbiamo condiviso. Grazie mille del pensiero era, e sarà per sempre UNICO E SPECIALE e soprattutto eterno grazie ai suoi lasciti di empatia e conoscenza. E ho dimenticato l'onestà. Il cardine della sua esistenza Claudia Ferrini

 

 

 

 

 

http://www.grazianoferrini.it/Home/tabid/36/Default.aspx

 

http://www.grazianoferrini.com/HOME/tabid/36/Default.aspx

 

Sei stata una grande persona, ti ricorderemo sempre volentieri e quando verremo alla corsa di Dresano non ti troveremo più fisicamente a fare le bruschette ... ma noi sapremo che comunque tu ci sarai.

 

R.I.P.

 

# Ricorderemo volentieri

(9) SAN PANCRAZIO, RUSSI - 29 DICEMBRE

QDR A SAN PANCRAZIO NEL RAVENNATE

Enea e Stefania QDR hanno partecipato alla corsa di San Pancrazio. QDR

 

(8) MONCUCCO - 29 DICEMBRE

QDR A MONCUCCO DI VERNATE

"Nei giorni di nebbia puoi smettere per un attimo di guardare, puoi respirare, ascoltare, ed incontrare persone che senza volerlo tirano fuori il meglio di te. Puoi chiudere gli occhi e concentrarti sulle tue sensazioni, perchè anche un giorno di nebbia non è mai per caso." Emilia QDR

Ed eccomi a narrare di Moncucco. Prima che sorga il sole, il Duca si mette in marcia, incurante della nebbia che questa mattina aleggia sul Pavese. Deve passare da Madamigella Manu, poi insieme affrontano spavaldi la già menzionata nebbia. A Moncucco c'è un intero plotone di QDR ad attenderli. Le abbondanti libagioni di questa prima parte di festività natalizie esigono ferma risposta, e i QDR non si sottraggono. Il rituale delle iscrizioni, i saluti, baci e abbracci, nonostante il plotone si sia presentato presto, questa mattina vanno decisamente per le lunghe. Il Duca ha il suo bel da fare per riportare ordine e disciplina. Convincere tutti del fatto che non ci si presenta prima del sorgere del sole solo per far ciò, ma si deve anche dar prova di buona volontà. Finalmente si parte e nell'arco di un km si formano i consueti drappelli, avanguardia, retroguardia e il drappello del Duca, che quest'oggi è accompagnato da Renato, dalle Madamigelle Manu e Maria e dopo tanto tempo dalle Madamigelle Alessandra e Sonia. L'intento del Duca è di fare un percorso lungo, al quale aderiscono immediatamente le Madamigelle Manu e Maria. Gli altri componenti il drappello mentiscono spudoratamente. Per buona parte del percorso assecondano il Duca, poi in prossimità della deviazione, abiurano e a loro difesa accampando le più improbabili motivazioni. Il Duca, finge di comprendere e concede loro nulla osta, ma non rivela cosa riserverà loro alla prossima occasione. E così placidamente, avvolti nella nebbia i tre rimasti proseguono nel loro percorso. Ad un certo punto le due Madamigelle subiscono un tentativo di "tacchinaggio" da parte di due individui del VTV. Iniziano le chiacchiere adulatorie parlando del più e del meno, consigli su come impostare la corsa e argomenti simili. Il Duca osserva e non dice nulla, poi decide di intervenire, menziona la appartenenza delle Madamigelle al gruppo dei QDR e i due "tacchini" del VTV velocemente si allontanano. Le Madamigelle Manu e Maria possono quindi terminare in tutta serenità il loro percorso assieme al Duca. Il Duca porge saluti finali a tutti i componenti rimasti del plotone QDR, e si appresta a riaccompagnare Madamigella Manu a casa. Bella domenica, e buon anno a tutti dal Duca Lamberto. Lamberto QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(7) COMO - 26 DICEMBRE

QDR SUL LAGO DI COMO A SANTO STEFANO

Piccolo gruppetto di QDR sul lago di Como. QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(6) TREZZO SULL'ADDA - 22 DICEMBRE

GRUPPONE QDR SULL'ADDA

Ed eccoci qui, dopo i gravosi impegni natalizi del Duca, a narrare dei fatti di Trezzo d'Adda. Un interessante gruppo di fedelissimi  QDR si presenta all'alba. Va sottolineata la ricomparsa di Manuela (Bis), che dopo molteplici dubbi e tentennamenti ritrova la forza fisica, ma soprattutto quella mentale, per levarsi da sotto le coperte. Le levatacce prima del sorgere del sole, in questa stagione, sono sempre soggette a infide e subdole trappole. Vi domanderete perché (Bis), semplicemente perché tra li elenchi delle Dame e Damigelle del Duca viene dopo Manu. I saluti, gli abbracci e il consueto rituale della foto di gruppo, questa mattina si snocciolano lentamente. Al fine la compagnia muove verso la conquista di Trezzo. Si formano come consuetudine diversi drappelli, le avanguardie, le avanguardie delle avanguardie, il gruppo del Duca, con Renato, Donna Manu e Donna Maria. In retroguardia il Presidente, le consorti Donna Oriana e Donna Gianna con al seguito Donna Stefania. Le copiose piogge notturne, che facevano presagire un percorso difficoltoso, in realtà non hanno più di tanto creato problemi. Così beandosi del bellissimo panorama che la giornata stava predisponendo, il gruppo del Duca giungeva al bivio per il 14 km. Renato che oppone resistenza nel proseguire sul lungo tracciato, viene redarguito dal Duca, e prosegue lagnandosi un po. Arriviamo a metà percorso, il Santuario della Madonna della Rocchetta. Esattamente un anno fa nelle medesime ore, Alvaro, si preparava ad un lungo viaggio che lo avrebbe portato per sempre via da noi. Allora, come oggi, affrontammo la lunga scalinata per accendere una candela e rivolgergli un saluto. L'anno scorso non c'era Manu, oggi invece assieme a noi compie il medesimo gesto.  Il gruppo procede poi con ritrovata serenità, e tra un menù natalizio ed altro, affrontiamo la dura salita che ci porta sulla via del ritorno. Gli ultimi Km vengono affrontati da tutti con impegno e spirito di sacrificio. Tra una barzelletta, e l'altra, qualche piacevole pozzanghera che ci permette di arrivare con scarpe linde, arriviamo alla fine del nostro percorso. Il gruppo si ricompone, le avanguardie e le retroguardie serrano i ranghi. La doccia e il ristoro finale sono il meritato premio per una bella domenica. Il Duca quindi dopo aver salutato come si conviene, le Dame e Damigelle, saluta tutti gli altri componenti il gruppo, augura un Buon Natale e se ne va in compagnia di Don Fabio. Lamberto QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(5) CASATENOVO - 15 DICEMBRE

UN BEL GRUPPETTO DI QDR NEL LECCHESE

Casatenovo, 21 km di palta fango e neve ma se la compagnia è quella dell'anello nulla è precluso tutto è possibile. Non credo esistano parole migliori per raccontare questa domenica. Nei giorni scorsi il Duca aveva manifestato la sua impossibilità a muoversi con mezzi propri. L'anima migliore dei QDR ha risposto all'appello. Fabio in testa con al seguito Manu, fedele compagna di corse, e la consumata lepre Emilia si presentano prima del sorgere del sole. Poi tutti insieme a prendere Miki. Questa allegra compagnia fa quindi rotta verso Casatenovo dove attendono altri QDR nelle vesti di Gianluca, Greta e Andrea. La compagnia dell'anello oggi è composta da 8 QDR. Non nove come l'altra ben più famosa compagnia, ma comunque ben determinati nell'affrontare le avversità della giornata. Pronti via e i primi tre, Gianluca, Greta e Andrea partono in avanscoperta. I restanti cinque partono poco dopo. Solamente un km hanno percorso i cinque e la consumata lepre Emilia decide di restare in retroguardia, a proteggere le spalle. Ricomparirà solamente alla fine, dopo essersi assicurata che non vi fossero più pericoli. E cosi i quattro proseguono nella loro avventura. Tra una barzelletta, un massaggio prostatico e una visita urologica, i km scorrono senza apparente difficoltà. Fango e palta predominano, ma la neve che dipinge prati e colli allieta la vista e non fa pensare alla fatica. Poi ad un tratto, una mano si posa sulle reali chiappe del Duca. E' Andrea che con Greta e Gianluca ci raggiungono. In realtà da bravi componenti la compagnia dell'anello, dopo essere andati in avanscoperta, visto che era tutto tranquillo, saggiamente decidono di tornare nelle retrovie ed assicurarsi che anche alle nostre spalle non ci fossero pericoli. Dopo uno scambio di informazioni sulla conformazione del territorio, il Duca si rivolge ai QDR Andrea e Gianluca impartendo loro un ordine perentorio ... andate a darv ... ial ... cul. I prodi QDR riprendono nuovamente la marcia in avanscoperta con madamigella Greta. Il Duca, Fabio, donna Manu e donna Miki proseguono il loro cammino alternando, ove possibile, corsa e passeggiata. Fango, palta e neve continuano a farla da padrone, ma nulla oggi è precluso. E cosi i valorosi quattro componenti, arrivano alla fine del percorso. Qui si ricompone la compagnia dell'anello e dopo gli inevitabili saluti baci e abbracci, il Duca comunica loro che anche oggi i QDR hanno adempiuto ai propri doveri, ed è tempo quindi di tornare alle proprie dimore. Ben altro compito gravoso ancora attende il Duca, ma di questo non vuol tediare i propri compagni. I passatini della signora Maria. Lamberto QDR

 

(4) MEZZAGO - 8 DICEMBRE

DANIELE QDR ... GIU AL NORD

Daniele QDR ha partecipato alla tapasciata in Brianza. QDR

 

(3) PALAZZO PIGNANO - 8 DICEMBRE

QDR NEL CREMASCO

Mentre uno squadrone di QDR si alza nel cuore della notte per andare alla conquista di Reggio Emilia ... l'alba è ancora lontana, il Duca, come si conviene al suo rango, indugia ancora sotto le coperte. Poi decide che anche per lui è giunto il tempo e si alza, Quelli Del Ricovero, accompagnati dalle consorti e da Emilia, lo attendono a Palazzo Pignano. Saluti baci abbracci e caffè precedono il rito della foto di gruppo. Si parte ... le consorti si incamminano. Il Presidente fa coppia con Emilia, in seguito le loro strade si divideranno. Il Duca e Renato, oggi orfani di Manu, costretta ad un Pit Stop forzato, si avviano di corsa. Giornata finalmente non piovosa, solamente grigia, il che è un successo, visto come è stato questo ultimo mese. Uniti nella fatica e avvolti in questa domenica strana, mano a mano che i km scorrono, il silenzio prende il sopravvento sulle chiacchiere iniziali. Il finale di corsa ci regala un sussulto, ci supera un bel popò che assurge al ruolo di lepre e ci tira fino alla fine. Poi decidiamo di tornare indietro, incontro alle già nominate consorti. Raggiunte, ritorniamo insieme verso la fine. Vediamo anche Emilia che lentamente arranca nell'ultimo tratto e qui l'anima sensibile del QDR esce fuori. La attendiamo e la sproniamo senza alcuna pietà. La costringiamo a fare uno scatto degno di una consumata lepre. La lepre ci maledice ma sorride. Infine arriva il Presidente. Tutti felici e contenti ci salutiamo e torniamo a casa. Un altro impegno gravoso attende il Duca. I passatini della signora Maria. Buoni. Lamberto QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(2) GORGONZOLA - 1° DICEMBRE

BEL GRUPPETTO DI QDR ALLA GIPIGIATA

Questa domenica siamo riusciti a partecipare alla tapasciata con un bel gruppetto, anche quelli che inizialmente avevano optato per Somaglia, e così ecco i QDR alla Gipigiata dove il premio individuale è il gorgonzola! Pronti via ... subito divisi con una buona parte di noi che opta per la 16 km e altri per la 21 km. In compagnia di Fabio e Graziano, e con Daniele che fa un po' il jolly e un po' il runner autistico, un po' è di compagnia e un po' è asociale ... naturalmente scherzo ... lui ha un bel passo in questo momento e quindi fa fatica a stare con noi tre che abbiamo una andatura più soft ... percorriamo la 21 km. I ristori sono sempre ben riforniti di tutto e il percorso nel complesso è soddisfacente ... peccato che da qualche anno partecipiamo alla corsa sempre con il brutto tempo, anche quest'anno pioggia ma tutto sommato è andata abbastanza bene ... ha iniziato a piovere veramente forte quando oramai eravamo arrivati. Grazie della bella compagnia a tutti.  Emilio QDR

Tanto per cambiare, la giornata prevede pioggia. Le mie scarpe nuove, arrivate un mese fa, reclamano sole e tempo asciutto, ma fino ad oggi hanno visto solo acqua e fango. Suona la sveglia, un orecchio teso a percepire il rumore della pioggia .... strano, non piove. In piedi e via all'appuntamento con i QDR. Continua a non piovere ... strano ... che oggi ci butti bene? Saluti, baci, abbracci e rito della foto prima della partenza. Subito i velocisti in fuga, alcuni li rivedrò all'arrivo e gli altri ... di corsa a casa. Resto con Manuela, compagna di corsa nelle ultime domeniche. e Renato. Il Presidente chiude in retroguardia, con Emilia. La pioggia ci risparmia per quasi un'ora, qualche sporadico scroscio qua e la, ci fa pensare che se ci affrettiamo forse la evitiamo. Ma Giovepluvio ha ancora in serbo acqua che con metodica precisione verso metà corsa inizia a riversare su di noi. Al bivio del 15 km Renato ci abbandona, a nulla sono valsi i nostri appelli a continuare con noi. Io e Manu quindi mestamente continuiamo sotto l'acqua, ma ormai ci abbiamo fatto il callo. L'acqua di oggi però frena un po la voglia di chiacchierare. Arriviamo al fatidico 15 km dove da alcune domeniche mi si accende la spia della riserva, Manu invece, con più benzina lentamente mi lascia. Questa volta però non torna a riprendermi, non vede l'ora di andare all'asciutto. Finale a sorpresa, agli ultimi 300 metri incrocio Emilia che arranca verso il traguardo. La sprono e la spingo a fare uno sprint finale. Mi maledice ma però ci prova. All'arrivo c'è ancora qualche QDR che ci attende. Bella domenica, nonostante l'acqua. Lamberto QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(1) SORRENTO-POSITANO - 1° DICEMBRE

QDR AL SUD

Andrea, Gianluca e Greta hanno partecipato alla Sorrento Positano Run di 27 km. QDR

 

Copyright (c) 2010 Quelli di Rozzano   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso