agosto 26, 2019     |
@ La posta degli amici

(1) Circa un anno fa ho ricevuto una MAGLIETTA ROSSA con una sigla ... e oggi quella maglietta, e tutto ciò che racchiude, e che solo un QDR conosce, è una delle motivazioni più grandi per non mollare e continuare a provarci con costanza, determinazione, passione e un po’ di testa e pazienza in più! Si cade ... è inevitabile ed è anche giusto per crescere ... ma quando intorno a te hai amici così le risalite fanno meno paura!! Grazie per questo gesto splendido e grazie a tutti ... ognuno di voi è a suo modo importante per me! Manuela S. QDR

# Ricorderemo volentieri

(24) GAVIRATE - 26 MAGGIO

QDR AL LAGO DI VARESE

In preparazione ... QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(23) MELZO - 26 MAGGIO

TRE QDR ALLA MARCIA DELLE PECORE

Simona e Piero insieme a Daniele hanno partecipato alla corsa di Melzo. QDR

 

(22) CAVENAGO DI BRIANZA - 26 MAGGIO

WALTER QDR IN BRIANZA

Oggi ho seguito il mio "stare bene" cercando di non stancarmi troppo e di godermi il momento di solitudine della natura ... rallentare camminare e poi correre di nuovo. Divertirsi senza ancorarsi per forza ai numeri. Alla fine il sorriso non manca mai e quello come tutte le domeniche ò il segnale che si sta facendo qualcosa che fa stare bene ... Walter QDR

 

(21) LUGANO - 25-26 MAGGIO

MARCO QDR ALLE DUE CORSE DI LUGANO

Grande Marco QDR alla 10 km serale di sabato e alla mezza maratona di domenica a Lugano. QDR

 

(20) DARFO - 25 MAGGIO

MAURO QDR AL MOUNTAIN TRAIL

Mauro QDR ha partecipato al trail nella bergamasca. QDR

 

(19) MILANO - 24 MAGGIO

QDR ALLA DECIMA RUN 5.30 A MILANO

Avendo partecipato alla nostra nona RUN5.30 camminando anzichè "runnando", per la legge del contrappasso la cronaca sarà ora "di corsa", come didascalie alle mie quasi cento foto che Emilio ha avuto la cortesia di pubblicare sul sito ... allora via! Corso Venezia, generale Dezza, GAM, PAC, tonno nostromo, Ernesto Teodoro Moneta garibaldino, statue contemporanee, Montanelli, Palazzo Dugnani, Rosmini, Laghetto, montagnetta con Giacosa, biodiversità, quercia rossa, Sirtori, KM1

Palazzo Saporiti, Giovanni Bovara, Cisalpina, Stendhal e Journal, Castiglioni, Serbelloni, Vittorio Emanuele II, Bonaparte, palazzo Fontana-Silvestri, San Babila, KM2

Geometrie in corso Matteotti, Salsamenteria, Corso Vittorio Emanuele, Guglia Carelli la prima e la Madunina, abside con razza e simboli, biscione, Santa Maria Nascente, Palazzo Reale e mostre (Antonello sublime), Ingres, '900, Statua Libertà, Galleria, KM3

El Dom, el ratin della Galleria e gli sposi, stemmi, Scala, Beltrami, Gallerie d'Italia, palazzo Marino, un liter in quater, San Fedele, Omenoni-Telamoni, Pomodoro, KM4

Bagatti Valsecchi, Quattro Stagioni, Caiati, Chloè, via Spiga, Billionaire euro 9998, Concordia Fratelli edifica casa, 1883, Parini drogheria, Porta Nuova, Caius Vettius vende panni, 5KM

Piccione su Cavour, Preraffaelliti, arrivo con bandiere ... strage mafiosa '93 ... Fine.

Non ci avete capito niente? Neanch'io, però se abbinate le foto a queste scritte è tutto chiaro ... forse.

P.s. ho notato che le ragazze che rappresentavano i km. viventi aumentavano di dimensione man mano che aumentavano le distanze (quella del secondo km all'inizio di corso Matteotti dava il cinque a tutti con delle manate tipo wrestling), andate a controllare anche voi le foto. Gianni QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(18) ROZZANO - 19 MAGGIO

QDR ALLA STRAMBROGINA POMERIDIANA

Walter e Emilia hanno partecipato alla Strambrogina. QDR

 

(17) CASSANO D'ADDA - 19 MAGGIO

TRIO QDR SULL'ADDA

“Il modo migliore per venirne fuori è sempre buttarcisi dentro” ... corsa disastrosa ma basta saperla girare in “tapasciata alternativa” e vale la pena aver preso tutta quell’acqua. Manuela S. QDR

 

(16) OPERA - 19 MAGGIO

TRIO QDR A OPERA

Walter, Emilia e Michele C. hanno partecipato alla corsa di Opera. QDR

 

(15) CERNUSCO S/N - 19 MAGGIO

CLAUDIA QDR ALLA MEZZA DEL NAVIGLIO

Claudia QDR ha corso la mezza maratona del Naviglio ... in pratica ... è uscita di casa e si è messa a correre ... QDR

 

(14) VO DI BRENDOLA - 19 MAGGIO

QDR IN VENETO ALLA CORSA IN MEMORIA DI ALVARO

Che dire????? Un anno fa ci eravamo promessi di farla insieme ma purtroppo un male bastardo ti ha portato via da noi. Quindi, visto che la parola arrendersi non fa parte del mio vocabolario, ho deciso di chiamare la tua stupenda compagna Emanuela e i tuoi amici del QDR e di dedicarti questa gara. È stata durissima, ma non potevamo mollare e penso che ognuno di noi ti abbia sentito al suo fianco. Io ho ritrovato il piacere di correre e di condividere le difficoltà, oltre ad aver conosciuto delle persone davvero speciali. A tuo modo, ancora una volta hai mantenuto le promesse fatte. GRAZIE ALVARO. Matteo B.

Grazie Matteo B., Nonostante una pioggia incessante tutto è stato meraviglioso e ben riuscito. Una cordialità, accoglienza, partecipazione meravigliose. Le magliette alla sua memoria mi hanno lasciato senza parole. Momenti di grande commozione, Alvaro ha lasciato un grande vuoto, mi manca immensamente. Emanuela P. QDR

Week end per Alvaro. Tutti insieme per lui, perchè lui è e sarà sempre tra noi. Corsa organizzata dalle sue parti, dai suoi amici e parenti, in memoria del nostro Alvaro. Un bel gruppetto di QDR è riuscito a partecipare a questa trasferta vicentina dove abbiamo fatto tutto quello che a lui piaceva fare: stare insieme, ridere, bere, mangiare e anche correre ... anche se purtroppo il brutto tempo ha un po' penalizzato la trasferta puramente sportiva, infatti un percorso reso difficile e insidioso per il fango non ci ha permesso di percorrere i 20 km, ma abbiamo dovuto accontentarci dei 12 km ... anche se il gruppo e la compagnia hanno reso piacevole anche l'impossibile sotto la pioggia! Accoglienza favolosa da parte degli organizzatori, amici e parenti di Alvaro, siamo stati coccolati in tutti i modi e di questo ne siamo veramente grati. Molto bello pranzare poi tutti insieme, loro dopo il lavoro organizzativo e noi dopo la corsa. La parte più triste della giornata è stata quando siamo andati a fare visita al nostro amico che riposa in un piccolo cimitero vicino ai boschi ... bei ricordi e ora tanta tristezza ma come tutti sappiamo ... lui sarà sempre tra noi! Emilio QDR

Ciao Alvaro, mai avrei pensato di venire dalle tue parti per una corsa senza di te ... però ti devo fare un piccolo appunto: da lassù, magari in collaborazione con Enrico24, avresti potuto far smettere la pioggia almeno al mattino della marcia, solo per qualche ora; già non bastava la durezza dei percorsi ed il fango in cui ci siamo sguazzati per chilometri e chilometri, ci mancava anche la pioggia fitta. Mi veniva in mente una passione che ci accomunava, Frankenstein jr., e la battuta di Marty Feldman-Igor "... poteva andare peggio ... poteva anche piovere ...". Però complimenti: mi piace pensare che abbia ispirato tu la perfetta organizzazione della marcia che, nonostante e soprattutto per il maltempo, non ha lasciato niente al caso. Devo scusarmi con te, perchè non ho potuto mantenere la promessa che ti avevo fatto, i 20 km. sono stati troppo per le mie forze: d'altronde dopo un'ora di fango e salite (strepitosa una serie di tornanti fangosi, senza nulla a cui aggrapparsi) ero arrivato solo al ristoro del 4° km e quindi non avrei potuto proseguire per la lunga distanza, come mi sarebbe piaciuto; certo che comunque, a prescindere dalla pioggia, 20 km su quei percorsi sono una bella impresa, superiore alle mie forze. Allora, come molti altri QDR, ho optato per i 12, facendo un po' l'elastico per recuperare Oriana, Gianna e Stefania che arrancavano anche loro nel fango in salita e così alla fine ne ho fatti 14. Amichevole il ristoro dell'agriturismo al 4° km., dove mi aspettano Renato, Lamberto, Manu, Sara, Maria, ma li lascio andare, li avrei troppo rallentati e poi volevo sincerarmi se le tre donne dietro di me non avessero avuto bisogno. Tra una salitina, uno scroscio di pioggia, una foto (mi ero portato la macchina fotografica grossa a tracolla, non potevo perdere l'occasione di scattare foto in mezzo al fango o ai panorami che ogni tanto apparivano tra le nebbie) e una discesina nel bosco, si arriva al secondo ristoro, alla Cappelletta che era un tuo punto di riferimento, vicino a casa tua (ci passiamo poco dopo), dove ci sono i tuoi amici con le magliette rosse "Alvaro sei con noi", insieme con Ivana e Gaia, e le tue foto delle maratone di Venezia e della Barchi-Fano ... mi fermo a parlare con loro, mi fermo un po' di più perchè so che potresti arrivare anche tu fra poco....intanto io vado, casomai mi prendi più avanti, tanto tu conosci il percorso...però comunque è come se tu fossi lì con me, perchè ti sto parlando, ricordando tutte le cose che abbiamo fatto insieme: dalle "lotte" calcistiche a quelle politiche, dal baccalà alla musica pop, a tutte le cose che ci dividevano e mi domando ancora come mai, nonostante tante diversità, alla fine si stava bene insieme o si aveva piacere di sentirti, come quando ti telefonavamo per scambiare quattro parole o per programmare di vederci da qualche parte. Scusa per la divagazione: ora finalmente un po' di asfalto (cioè un fiume di acqua sopra la strada), e poi si rientra nel bosco per ritrovare un bel sentiero fangoso dove c'erano i cartelli di taglio della legna, discesa scivolosa con sassi e roccette, prima di ricongiungerci con il percorso dei 20 km, in un passaggio in discesa abbastanza pericoloso, da affrontare con prudenza, prima di risbucare sull'asfalto per arrivare al terzo ristoro; avviso le tre donne dietro di me di evitare questo ultimo tratto di bosco e di proseguire sulla strada, che le avrebbe portate a ritrovarmi prima del terzo ristoro e così avviene. A quel punto ricomponiamo il quartetto, ma di chilometri da fare ce ne sono ancora, la pioggia si attenua e sembra che la giornata si apra un po': arriviamo finalmente in un bel tratto piano, vicino a uno stagno con aironi e garzette, prima di arrivare a Vo' dove ci attendono preoccupati Renato e Lamberto (che noi pensavamo avessero fatto la 20), mentre tutti avevano optato per il percorso breve, che a me comunque è sembrato non finisse mai. Però la tua compagnia mi ha piacevolmente scortato per tutto il tempo, anche se mi hai fatto lo scherzo di "fregarmi" la bandana rossa QDR, quando mi sono fermato a fare la foto alla bella chiesetta del '600 che c'era poco prima di ridiscendere sulla pista ciclabile, quando ero fermo con Oriana: me l'ero appoggiata sulla spalla, e quando sono ripartito non c'era più; mi piace pensare che tu l'abbia presa in prestito, da tenere insieme col tuo bandierone, che ti fa compagnia e ti fa sentire sempre con noi. Poi siamo venuti tutti a trovarti nel pomeriggio, dove ora riposi a Grancona: ho visto la tua foto della sera a cena prima della tua prima maratona, Treviso 29 marzo 2009 e mi sono andato a rileggere quello che avevi scritto nel sito QDR: Al tredicesimo passiamo per Conegliano, molta gente ai lati ci applaude, questi sono i momenti in cui devo fare attenzione per non farmi prendere la mano, anzi i piedi, il solito Gianni mi fa tornare sulla terra. Ad un certo punto sento una musica è il can-can e anche questo mette le ali ai piedi, poi ci si mettono gli alpini con il prosecco e figuriamoci se manca la grappa. Ai 20 Km. mi fermo e decido di camminare per potermi rifocillare almeno con qualcosa di caldo, di mangiare non se ne parla, non riuscirei. Al 21 Km. nonostante un ottima andatura per i miei standard lascio andare Gianni, voglio rimanere solo e concentrarmi bene per dosare i miei sforzi. Ecco Alvaro, ora davvero vorrei farti tornare sulla terra. So che non è possibile, ma, credi, ogni giorno un pensierino è per te. Da parte di tutti noi QDR. E vorrei dedicarti questa poesia, la famosa "Ed è subito sera", del nostro Premio Nobel Salvatore Quasimodo: con Oriana abbiamo voluto metterla sulla lapide di Enrico24: " Ognuno sta solo, sul cuor della terra, trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera " Un abbraccio. Gianni QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(13) GERMIGNAGA - 12 MAGGIO

PRESIDENZA ALLA CAMMINATA DELL'ALTO VERBANO

Corse gemelle Castelveccana-Caldè del 29/4 e Germignaga del 12/5: pochi km. di distanza tra queste due località sul lago Maggiore, salite impegnative ed altrettanto impegnative discese, bellissimi panorami sui monti e sul lago, soprattutto se, come quest'anno, abbiamo la fortuna di due belle giornate di sole. Castelveccana parte dal lago e, dopo aver percorso le viuzze del centro storico, ci fa subito salire per 6 km. nel bosco sino al ristoro dell'agriturismo Tschang, da dove però, non senza esserci fermati per vedere il bel panorama, saliamo ancora per sbucare poco sotto la chiesetta di Sant'Antonio, davanti alla cascata della Froda e poi nelle varie frazioni di Castelveccana, tra chiesette, portali in pietra, scritte sbiadite di vecchi negozi, belle casette rimesse a nuovo in paesini che sembrano comunque ancora avere una vita. Ce la prendiamo con comodo per godere la giornata ed il percorso, e poi l'ultima salita alla chiesetta di Santa Veronica, poco sotto l'altra altura della Rocca di Caldè, dove ammiriamo l'abside affrescata (nonostante sia in corso la messa), e ultima discesa verso l'arrivo, dove ci aspetta la festa del bollito a cui partecipiamo insieme con molti gruppi che rimangono a festeggiare questa bella domenica. E dopo 15 gg. si ritorna a Germignaga, davvero una delle più belle marce a cui partecipiamo per la varietà dei percorsi che sempre offre: dal passaggio nella Luino storica, lungo il lago, le strade lastricate della parte bassa del paese, il sentiero in salita verso il bosco delle Fate (il sentiero degli Alpini) per arrivare a Brezzo di Bedero, dove il clou è la terrazza panoramica sul lago, dove lo scorso anno anche il nostro Alvaro era arrivato nella sua ultima uscita domenicale con noi. La bellissima Collegiata romanica, a cui arriviamo con una deviazione dal percorso e con una lunga scalinata, e che finalmente vediamo al suo interno, anche se solo parzialmente: ma ci basta per vedere il suo splendore e quindi ci ritorneremo. E poco sopra il ristoro alla casetta dei sette nani.....anche questo un "must" della marcia, sino ad arrivare sulla strada forestale che, dall'anno scorso, permette di visitare le trincee della Linea Cadorna e quest'anno anche una galleria, parte integrante del percorso dentro la montagna, molto suggestivo, con la musica degli alpini ed i figuranti in costumi militari della Grande Guerra; ovviamente un altro valore aggiunto alla bellezza della corsa. E all'arrivo una bella doccia, la pasta, gli acquisti di formaggio di capra della zona e, organizzato all'ultimo momento lungo il percorso, un bel pranzetto in un'osteria della zona. Anche quest'anno gruppi da altre regioni: dalla Toscana il gruppo di Segromigno al Monte, un puntino sulle colline sopra Lucca, che organizza ogni anno la camminata delle Ville (da farci un pensierino), e dall'Emilia il gruppo di Borgo Valtidone, anche loro coi volantini della loro marcia ottobrina. QDR pochi (solo noi due), perchè il mattino prima i QDR che l'anno scorso avevano apprezzato questa marcia, hanno optato per la Milano-Pavia, ma stupenda mattinata. Gianni QDR

 

(12) DRESANO - 12 MAGGIO

GRUPPETTO QDR AL TROFEO SAN GIORGIO

Michele C., Fabio, Gianluca, Greta e ... il rientro di Manuela S. ... oggi a Dresano. QDR

 

(11) BUCCINASCO - 12 MAGGIO

TRE QDR ALLA MEZZA DI BUCCI

Clima perfetto per correre ... gambe leggere, i miei occhi non vedono l'ora di riempirsi di nuove emozioni che solo la corsa sa dare. Le mie CORSE non hanno in palio un podio internazionale o prestigio federale, c'è solo la possibilità di correre in compagnia dando un piccolo contributo ed avere un riconoscimento e dei ristori. Per tutto questo credo ci sia bisogno di una buona dose di entusiasmo, della compagnia di amici che siano matte e malate della stessa malattia: la corsa. Correndo e camminando con tanta volontà con determinazione e cuore, perché quando le gambe sono stanche tu continui a correre col cuore! A piccoli passi per conquistare la linea d'arrivo per vivere un altra bellissima esperienza come quella di stamattina. Se poi alla fine ti mettono la medaglia al collo da finisher ... beh allora è giornata top. Un grandissimo abbraccio a Giuseppe felicissimo di averlo rincontrato. Un saluto a Emilia e Graziano compagni di gruppo QDR. Ciaooo. Walter QDR

 

(10) ARMENO - 12 MAGGIO

DOMENICO QDR AL MOTT...YNO

Tanta voglia di trail, di sentieri di montagna. Ripresa soft con la corta del Motty (Mottarone) ... andata alla grande ... a cannone. Domenico QDR

 

(9) GRUMELLO DEL MONTE - 12 MAGGIO

MAURO AL TRAIL CITTA' DEL VINO

Mauro QDR ha partecipato al Trail città del vino ... avrebbe dovuto partecipare anche Greta QDR, ma per un imprevisto ha dovuto rinunciare. QDR

 

(8) MILANO-PAVIA - 11 MAGGIO

GRANDE GRUPPO QDR ALLA CAMMINATA "SOCIAL"

Dopo due anni rifacciamo questa stupenda camminata di 33 km nel Parco Agricolo Sud dove la maggior parte del percorso è tutto su strada ciclo-pedonale. La partenza dalla Darsena di Milano, piazza XXIV Maggio, in direzione sud camminando sempre a fianco del Naviglio fino a Pavia. Nei primi 6 km occorre prestare attenzione, prima tra le vie della città e poi lungo un tratto dove non c'è marciapiede e con traffico di auto, ma poi arrivati a Milanofiori inizia la ciclo-pedonale e di conseguenza si cammina in modo più tranquillo. Si prosegue in direzione SW transitando a lato di Cassino Scanasio (km 8), Rozzano (km 9), Moirago (km 10), Badile (km 12) per arrivare fino a Binasco (km 15). Se i sottopassaggi non sono allagati, come spesso capita, la strada evita Binasco; altrimenti con una piccola variante ci si rimette sulla ciclabile subito dopo la curva della statale. Si prosegue verso SSE passando da Casarile (km 17) e la strada è sempre tutta diritta, si lascia sulla nostra sinistra la strada per Giussago (km 21). Poco prima di entrare nell'abitato della Certosa (km 24), con una deviazione  sulla sinistra di circa 1,5 km si può raggiungere il vialone per andare a visitare la Certosa di Pavia. Si prosegue e si transita da Borgarello (km 26), si arriva al sottopassaggio della tangenziale di Pavia (km 30), si transita davanti allo stadio fino a inoltrarsi nel centro di Pavia, lasciando il castello Visconteo sulla sinistra e proseguendo in direzione Ponte Vecchio dove si trova la deviazione sulla destra per arrivare al Duomo. La durata della camminata può variare dalle 6 alle 8 ore pause comprese. Emilio QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(7) ROSATE - 5 MAGGIO

FORFAIT DEL SUPER GRUPPO QDR A ROSATE ... SOLO POCHI VALOROSI

Oggi 21 km in compagnia di Livio, Michele e Graziano. In compagnia fino al primo ristoro.  Poi le tre stelle QDR che sono di un'altra galassia sono andati, li ho osservati e visti diventare 3 puntini rossi sempre più piccoli fino a sparire. Come si conviene alle stelle. Io invece più modestamente ho continuato nella mia galassia minore. E con sorpresa alla fine mi hanno accolto presidente e first lady. Degna  fine mattinata dopo un inizio che sembrava apocalittico ma poi così non é stato. Buon pomeriggio a tutti. Lamberto QDR

Ritornati a letto alle 6, dopo rinuncia gruppo per Rosate. Risveglio ore 8.00, pioggia cessata, partenza di corsa per Rosate, arrivo 8.55, ritiro cartellini e partenza con servizio scopa alle 9.00 ... per camminata di 8 km senza pioggia con vento a tratti ma nel complesso ci è andata bene. Infatti poi ha ricominciato a piovere. Gruppo QDR a Rosate in disordine sparso. Gianni QDR

Dopo QDR ... Quelli Della Resa ... stamattina 28 QDR avrebbero dovuto correre a Rosate ma un tam tam alle 6.00 ha di fatto saltare il ritrovo per condizioni meteo quasi proibitive, soltanto pochi QDR hanno poi partecipato .... Quindi esco dopo le 10 a fare la mia corsetta casalinga, 15 km naturalmente con vento e pioggia nella seconda parte del percorso ... va beh oggi è andata così ... Emilio QDR

 

(6) CORTE FRANCA - 5 MAGGIO

MAURO QDR NEL BRASCIANO

Mauro QDR ha partecipato alla mezza in Franciacorta. QDR

 

(5) MONZA - 5 MAGGIO

FORMULA 1 PER WALTER QDR

Lilt formula1. Un evento imperdibile. Non c'era il campione del mondo Hamilton o il giovane ferrarista Leclerc. Ma stamattina nel tempio della velocità sul nastro d'asfalto più famoso del mondo ad aspettare i semafori verdi c'ero io QDR a correre con le mie scarpette da running. Un bellissimo percorso compresa la storica sopraelevata. Come al solito sono lì come ogni domenica in qualsiasi luogo con qualsiasi condizioni meteorologiche a vivere un emozione speciale. 5 4 3 2 1 viaaaaaa si parte sotto le note dell'inno nazionale. L'entusiasmo è negli occhi di tutti. Correre in pista è davvero sensazionale immaginarsi le F1 sfrecciare proprio lì dove sto correndo a perdifiato da una carica adrenalinica. La gioia all'arrivo è tantissima sempre fiero di aver percorso la gara. E adesso vado a sfogliare la mia agenda con dentro l'iscrizione fatta da tempo del prossimo evento. Ciao. Walter QDR

 

(4) OLGINATE - 5 MAGGIO

FABIO QDR IN RIPIEGO A OLGINATE

Ad Olginate nemmeno una goccia d'acqua ... In compenso 10 minuti di neve a metà percorso ... Dopo Olgiate ... anche Olginate in solitudine. Mai scelta fu tanto azzeccata ... Corsa bellissima tra fiume, lago e montagna. A dispetto delle previsioni, nemmeno una goccia d'acqua. Solo 10 minuti di neve fuori stagione quando sono arrivato in cima al monte (altezza 700 m) il tutto per rendere suggestivo il passaggio ad un villaggio fantasma abbandonato alla fine del boom economico. Fabio QDR

 

(3) LISCATE - 5 MAGGIO

DANIELE QDR IN RIPIEGO A LISCATE

A Liscate poca pioggia, un po' di vento, segnaletica mancante e/o contraddittoria ma dei bei paninazzi col salame e del buon vino rosso all'arrivo. Daniele QDR

 

(2) GARLASCO - 1° MAGGIO

GRUPPETTO QDR IN LOMELLINA

A Garlasco siamo in tanti (quanti? boh ...), una classica del primo maggio. 15 km che capitano a metà settimana, perfetti, anche perchè il meteo ce la fa buona. Solito bel percorso, sino al Santuario della Madonna della Bozzola, dove passiamo sia all'andata che al ritorno, il sempre bellissimo transito all'intero dell'Oasi Lipu del Bosco del Vignolo, un bel tratto di percorso per fortuna in mezzo al bosco e al verde accompagnati da un concerto canoro di ogni specie di uccelli (e chi corre con le cuffie e la musica nelle orecchie non sa cosa si perde). E poi i laghetti con gli isolotti al centro, che mi danno sempre una sensazione di meraviglia, e poi ancora ibis sacri, aironi, garzette e tanta altra natura e vita che rigenerano il podista. Anche questa è una marcia che ti dispiace finire, perchè i percorsi ti gratificano della fatica. Oggi unico QDR maschietto insieme con tante ragazze (ed ex-ragazze), perchè gli altri erano tutti davanti di corsa: una piacevole compagnia in un'altra bella giornata QDR. Gianni QDR

Leggi anche Il nostro pensiero 2019 Renato QDR

 

(1) VALMADRERA - 1° MAGGIO

MAURO QDR IN TRAIL

Mauro QDR ha partecipato al Trail in Valmadrera. QDR

§ Spazio cultura

TITOLO

In preparazione ...

Copyright (c) 2010 Quelli di Rozzano   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso