agosto 19, 2018     |
Maratone 2018

 

11 FEBBRAIO 2018 – BRUNELLO CROSSING

 

 

GRAZIANO QDR HA TAGLIATO IL TRAGUARDO PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO



Pettorale
MARATONA
Cat.
Gruppo
Tempo uff.
115 CASELLI GRAZIANO
SM65 Runcard QDR 7.10.33

  

BRUNELLO CROSSING 44 KM, 1.720 D+

 

(1) La seconda edizione della Brunello Crossing alla quale ho partecipato è stata per me dura ed impegnativa come da consapevoli aspettative ma sicuramente più appagante e divertente rispetto alla prima; abbiamo goduto di un clima ideale cosa non facilmente auspicabile in questo periodo e tutta l'organizzazione dell'evento si è sicuramente superata in meglio.

La sera del sabato, nella simpatica location del teatro degli Astrusi si è svolta la meticolosa presentazione della gara con la chiamata sul palco anche dei top runner per la consegna del pettorale mentre successivamente, nel chiostro coperto del museo diocesano si è svolta la cena offerta con il voucher nel pacco gara.  

L'appagamento che ho ricevuto da questa seconda esperienza deriva dal fatto che mentre l'anno scorso durante la gara mi ero fatto stravolgere dalla fatica perdendo tanta forza e lucidità, quest'anno sono giunto al traguardo stanco ma non sicuramente sfinito e questo mi ha consentito di godere appieno del paesaggio circostante e delle simpatiche chiaccherate con altri runner incontrati lungo il percorso ed ai vari ristori.

Percorso che è stato in parte modificato aggiungendo ahimè circa 200 mt di dislivello in più, infatti non erano +1500 come lo scorso anno ma bensì +1720 e sebbene io stesso condivida tale scelta perchè l'ho trovato più bello, le salite si sono fatte sentire in maniera davvero pesante al punto che almeno in una occasione al km 23 ho dovuto sedermi per un paio di minuti mentre bevevo qualcosa per riprendermi da un affanno eccessivo.

In questa occasione sono stato raggiunto dalla simpatica Sabrina con la quale ci eravamo già incontrati alla partenza per le foto di rito e della quale avevo perso successivamente le tracce ma che da questo punto in poi continuerà ad essere una gradevole presenza perchè avanzando ad elastico continueremo ad incontrarci a tutti i ristori sino a tagliare insieme il traguardo finale, collocato quest'anno nella piazza del paese sotto la torre del comune.

Insomma, una bella e piacevole seconda edizione condita da tanta fatica ma anche da tanta soddisfazione.  Graziano QDR

 

 

vedi tutte le foto di Brunello Crossing - Montalcino   ► Album foto

 

 

 

11 MARZO 2018 – BAM BRESCIA ART MARATHON

 

 

TUTTI I QDR HANNO TAGLIATO IL TRAGUARDO IN COMPAGNIA DI ACQUA E VENTO!



Pettorale
MARATONA
Cat.
Gruppo
Tempo uff.
337 CASELLI GRAZIANO
SM65 Runcard QDR 4.46.14
237 MAGNANI EMILIO SM55 Runcard QDR 4.46.15
574 CALDAROLA MICHELE SM55
Runcard QDR 4.26.23
313 CAVANINI MAURO SM55
Runcard QDR 3.59.29
231 TROGLIO DARIO SM50
Runcard QDR 4.15.37
  MEZZA MARATONA      
3498 SIGNORA DOMENICO
SM40 Unicredit QDR 1.36.05 PB

  

MARATONA DI BRESCIA

 

(1) Brescia Half Marathon ... stampato PB ... onestamente non so neanche come ho fatto visto il tempaccio, le condizioni atmosferiche erano proibitive ... per questo neanche fatto il riscaldamento... sono partito con l’intenzione di prendere quello che arrivava senza grosse pretese ... correndo nonostante pioggia e vento le sensazioni non erano affatto malvagie ... mi sono piazzato dietro ai Pacers della maratona delle 3:15. A differenza delle altre volte gli ultimi km non gli ho patiti anzi mi sentivo decisamente bene. Nulla alla fine è uscito un 1:36:05 ... adesso avanti fino alla Stramilano ... Domenico QDR

 

(2) Settimana di fibrillazione con le previsioni meteo completamente contro, pioggia di grande intensità, venti forti ma con discreta temperatura ... e ogni giorno non c'era nessuna e neanche piccola possibilità di un leggero miglioramento ... e così è stato, anche se è giusto sintetizzare e puntualizzare le fasi della corsa: freddo e pioggia forte alla partenza, poi dopo qualche km meno acqua e rialzo della temperatura (nel prepararci abbiamo optato tutti per un adeguato abbigliamento più protettivo) dal pensare poi ... "ci siamo coperti troppo ... se questa è la pioggia farei una firma se durasse così fino in fondo", verso il 15° km ulteriore riduzione della pioggia, ma appena passata la mezza, aumento della pioggia e dal 22° km vento contro, ma tanto, fino al giro di boa del 35° km, ancora pioggia intensa ma almeno il vento è alle spalle, e fino all'arrivo così ... insomma previsioni vento ok, acqua tanta ma dalle previsioni avrebbe dovuto essere ancora peggio, temperatura sui 10 gradi ... no, con aria fredda, anche temperatura più bassa! Tutto questo è il contorno della maratona di Brescia che ha visto comunque tantissimi partecipanti, chiaramente il grosso sulla 10 km, tanti sulla mezza e neanche un migliaio in maratona.

Salutiamo Domenico che poi farà un tempone con il suo PB sulla mezza, Mauro e Dario partono insieme, Michele tra loro e me e Graziano, ma dopo circa l'ottavo km Michele guadagna metro su metro e non lo vedremo più: parto e procedo con il guerriero Graziano, condividiamo tutto il percorso intemperie comprese, facciamo i nostri ristori, giusto il tempo di bere e ripartire per non raffreddarci, è una battaglia fino in fondo ma riusciamo a vincerla anche noi, massicci e compatti, con il nostro passo costante, un paio di tratti brevissimi controvento fatti camminando giusto per rifiatare, il vento contro ti logora e ti fa perdere tantissime energie, dobbiamo conservarle il più lungo possibile, infatti da dopo il ristoro del 35° riusciamo ad essere ancora costanti considerando che dal 38° al 40° è una leggera salitella che in questo momento della gara sembra ancora più pesante. Qualche accenno di crampi ma fortunatamente andati a buon fine, arriviamo in piazza della Loggia e tagliamo il traguardo insieme comunque soddisfatti, nonostante il tempo di gara non sia dei migliori, abbiamo la consapevolezza che oggi abbiamo dato quasi il massimo e abbiamo terminato la nostra maratona. Contentissimo di aver condiviso 42 km con Graziano, abbiamo chiacchierato molto, alcuni tratti correvamo a testa bassa quasi a ignorarci per poi scambiarci quelle due parole di conforto per entrambi, siamo riusiciti comunque a parlare e scambiare battute con altri runners, insomma è stata proprio una bella e positiva corsa, grazie Graziano per la bellissima compagnia.

Ci ritroviamo in piazza con gli altri tre amici, e andiamo a rilassarci e mangiare un boccone tutti insieme, ma soprattutto a bere quella squisita birra alla spina con tanto di prosit birra/medaglia. Grazie a tutto il gruppo di oggi, anche Brescia sarà un bellissimo ricordo, sperando che nelle prossime maratone la fortuna ci assista un po' di più ... almeno climaticamente parlando ... Emilio QDR

 

(3) Ciao Amici. Questa domenica ho corso la mia prima maratona del 2018 che sarebbe la trentunesima della mia carriera podistica. In compagnia dei super amici Emilio, Mauro, Dario, Graziano e Domenico ho partecipato alla Brescia Art Marathon. Devo dire che l’anno scorso ho saltato questa corsa per uno stappo muscolare ad un mese dal via, ma quest’anno, su incoraggiante invito di Emilio, mi sono iscritto ancora.
Nei giorni precedenti controllavo le previsioni meteo mettevano tanta pioggia e vento per questa domenica di marzo, però la mia speranza era che queste funesti previsioni non fossero confermate. Purtroppo queste previsioni non sono cambiate e così già dalla partenza una bella pioggia ci ha bagnati bene bene sin nelle griglie di partenza. Ma noi, temerari, eravamo già pronti ad affrontare questo brutto tempo con l’unico obbiettivo di arrivare al traguardo dei 42’ km senza fissare un tempo gara ma solamente arrivare.
Sin dai primo chilometro il nostro gruppetto si allunga, per primi Mauro e Dario, io arrivo subito dopo e poco dietro di me Graziano ed Emilio. L’inizio della corsa è sempre caratterizzato dalla calca di tutti i partecipanti che tra l’altro cercavano per quanto possibile di evitare le numerose pozzanghere d’acqua.
Il percorso? Abbastanza pianeggiante con un paio di cavalcavia e un sottopasso, Esso ci ha portati per le vie di Brescia ed un po’ in periferia: Fino al 20’ km la pioggia era sopportabile, ma poi dal 21’/22’ oltre la pioggia ha incominciato ad alzarsi un vento forte, contrario alla nostra direzione e con lui tanta, ma tanta pioggia con la conseguenza che le scarpe sempre più pesanti. Ma anche con queste difficoltà bisognava arrivare al traguardo, ma per nostra fortuna e piano piano i chilometri diminuivano sempre di più.
Al 37° km un lieto incontro con la cantante Laura Sirani amica della nostra super QDR Miki Drago e li ci siamo concessi un attimo di riposo per le foto e saluti. La conseguenza è stata che questa sosta mi ha dato ulteriore forza per affrontare gli ultimi km di cui quattro tutti in salita.
Amici, per fortuna pioggia e vento non mi hanno causato i fatidici crampi, e sono contento di aver concluso, senza inconvenienti, questa maratona. Il mio tempo di arrivo? 4:26:23, Mauro 3:59:29, Dario 4:15:37, mentre Emilio e Graziano sui 4:46:15/16. La cosa certa amici è che la forza di un gruppo come il nostro, ti aiuta a superare qualunque tipo di difficoltà, ed oggi questa forza mi ha portato al traguardo. A questi Amici un Grazie. L’appuntamento è alla prossima, naturalmente insieme a Voi.
... Michele C. QDR

 

 

vedi tutte le foto di Brescia   ► Album foto

 

 

 

25 MARZO 2018 – TREVISO MARATHON

 

 

TUTTI I QDR HANNO BRILLANTEMENTE TAGLIATO IL TRAGUARDO



Pettorale
MARATONA
Cat.
Gruppo
Tempo uff.
1254 CAVANINI MAURO SM55
Runcard QDR 3.55.59
1181 TROGLIO DARIO SM50
Runcard QDR 3.48.56

  

MARATONA DI TREVISO

 

(1) E riecco i nostri eroii, i nostri super maratoneti che oggi alla Treviso Marathon si sono fatti, ancora una volta, onore, con un'ottimo tempo d'arrivo. Il nostro Mauro ha tagliato il traguardo con un bel 3:55:59, mentre Dario è arrivato in 3:48:56. Bravissimi. Renato QDR

 

 

vedi tutte le foto di Treviso   ► Album foto

 

 

 

8 APRILE 2018 – MILANO MARATHON

 

 

TUTTI I QDR HANNO TAGLIATO IL TRAGUARDO



Pettorale
MARATONA
Cat.
Gruppo
Tempo uff.
 3948 CASELLI GRAZIANO
SM65 Runcard QDR 4.42.28
 1270 BOINEGA LAMBERTO SM60 Runcard QDR 4.59.19
 1670 SFREGOLA VINCENZO SM40 Runcard QDR 5.10.20
 3996 GUASTAMACCHIA EMILIO SM50 Runcard QDR 3.37.20  PB
 3949 LUNINI MARCO SM50 Runcard QDR 4.10.07
 F952 DRAGO MICHELA SF50 O.T.C. QDR 5.15.50
 F480 PIZZOCRI GRETA SF40 Runcard QDR 4.42.27  PB
 3952 CAVANINI MAURO SM55
Runcard QDR 4.42.27
 727 TROGLIO DARIO SM50
Runcard QDR 4.42.31
 1515 FILIPPI PIERO SM Runcard QDR 4.16.26  PB
  STAFFETTE VARIE
     
 2472 D
SIGNORA DOMENICO
SM40 Unicredit QDR 0.51.30 - 11
 2008 A
BONZANO RAFFAELLA SF50 Cart.Piem. QDR 0.59.43 - 13
 1910 A
MARTELLO SIMONA SF Runcard QDR 1.16.07 - 13
 2836 C MEOTTI CRISTINA
SF O.T.C. QDR 0.37.00 - 6,7

  

MARATONA DI MILANO

 

(1) Grazie ragazzi. Questa mattina quando ci siamo visti e mi avete dato la maglia del QDR mi sono emozionato anche perché non me lo aspettavo minimamente. Questa maglietta mi ha dato una carica che ho fatto un tempo che non mi aspettavo di fare. E' stata una giornata meravigliosa di fatica e di amicizia. Grazie a tutti. Piero F. QDR

 

(2) Ci ho messo parecchio tempo prima di decidere di affrontare la "Signora delle corse". La mia prima maratona! è successo ieri. Ed è stata un'esperienza bellissima, molta tensione nella settimana precedente, quando finisci gli allenamenti ed è il momento di aspettare ti tornano in mente un sacco di cose: il momento in cui hai pensato di affrontare un così grande obiettivo, la prepararzione fatta di giorni in cui le tue gambe volano e altri in cui le tue ginocchia si bloccano, ripetute sotto la pioggia e lunghi programmati di domenica mattina lasciando i tuoi bimbi ancora addormentati nelle mani di uno splendido marito.

Non è sempre facile, chi non corre, non lo capisce, non comprende la motivazione, la passione che uno sporto scoperto a 40 anni ti può dare. E come se non bastasse, c'è il gruppo. Ieri ho avuto la conferma di quanto sia indispensabile nella vita di ognuno essere affiancati da persone positive, che stanno con te, senza interessi personali, al solo scopo di condividere emozioni e "pezzi" importanti di vita. Ieri non è stata "solo" una corsa è stato un cuore, ogni battito riempito da tutti i QDR in maratona ieri, trovati sin dal mio arrivo, da Mauro, Dario e Graziano con me dall'inizio alla fine dei 42,195 km tra battute, sostegno ed enorme di rispetto di quello che stavo affrontando per la prima volta; Manuela e Fabio 2 amici come non se ne trovano ogni giorno che mi hanno fatto l'inaspettata sorpresa di farsi trovare al 40esimo per darmi la carica e affrontare gli ultimi chilometri e chi corre da tanto come voi, può capire tutta la forza che un gesto come questo può dare. All'ultima curva il tifo di Domenico, Renato, Gianna, Manuela, Alvaro, Gianni, Oriana e TUTTA LA MIA FAMIGLIA!!!! E ora ... basta parole ... solo emozione. Greta QDR

 

 

(3) Non ho parole per descrivere l’emozione che ho provato oggi per te!! amica mia ... aspettarti, incrociarti e accompagnarti è stato pazzesco!! Sei grande Greta ... ti voglio bene e non me la sarei persa per nessun ragione al mondo ... MARATONETA!!!! Manuela S.

 

(4) Quando con Oriana siamo sbucati dal metro a Porta Venezia ed ho cominciato a vedere gli atleti che stavano arrivando agli ultimi 200 metri, m'è venuto un groppo alla gola (come diceva Bracardi) ed ho trattenuto a stento le solite lacrimucce speciali che tengo di scorta per queste occasioni. Ritroviamo Alvaro (e per buon auspicio gli tocco il sedere ... a sua insaputa), Manu, Renato, Gianna, Teresa, Paola, la famiglia di Greta al completo coi 3 bimbi, Manuelina e la sua bimba, poco più avanti Maria P. in attesa del Marco-marito ... siamo stati 3 ore in piedi per aspettarli tutti, i nostri QDR, forse facevo meno fatica a fare tutta la maratona senza allenamento e coi dolori. Ma certo, anche vista da fuori, è sempre un'esperienza e quando vedi i tuoi amici che arrivano dopo tanta fatica, e li capisci, e li inciti perchè sai cosa provano, e dopo stai insieme a loro mentre sono mezzi nudi che si cambiano, e poi si sta ancora insieme sul prato, nell'unica zona del prato libera (poi abbiamo capito perchè, ma non ve lo dico), e poi ... e poi sono quelle cose che è difficile spiegare, ma che quando ci guardiamo in faccia e siamo tra noi sappiamo benissimo che cosa stiamo provando. E l'entusiamo di chi ha fatto la sua prima maratona ... qualcosa di speciale di una persona speciale, di noi QDR che siamo speciali. Boh, ne ho sparate un po', ma quando mi capita di essere in mezzo a questa "cosa" che si chiama maratona, a questa cosa che, prima o poi, si ama, come scrisse Fabio, penso al mio passato e a tutte le sensazioni che provavo. Bravi QDR, bravi. Ma cercate sempre di avere il senso della misura e di non esagerare. P.S. ci ha fermato un fotografo mentre con Alvaro, Manu, Oriana e Fabio andavano al ristoro finale, e ci ha conosciuti dalla scritta sulle tute ... "Quelli di Rozzano" ci ha chiamato "Ora l'ho capito" ci ha detto. E come disse la prima volta Cristian: "Ci temono ..." Gianni QDR

 

(5)  Ieri ecco la Maratona di Milano la nostra 42 km di casa, la corsa da non perdere, la maratona da partecipare. Con dispiacere non lo potevo fare il, le mie ginocchia mi consigliano di centellinare la corsa soprattutto quelle “lunghe” come la maratona, però non è mai detto “fine” e qualche sorpresa la potrei fare … (sperem ben). Ma se io non potevo, ecco, scendere in campo lo squadrone QDR con Dario, Mauro, Graziano, Lamberto, Emilio G, Vincenzo, Michela, ed alla sua prima maratona ecco Greta. Non mi scordo di Piero F. che proprio oggi ha ricevuto la mitica “maglietta rossa” che ha onorato con una splendida gara. Poi la staffetta con Domenico, Raffaella e Simona, tutti bravissimi. Da parte nostre, Fabio, Alvaro, Emanuela, Gianni, Oriana, io e Gianna e tutta la famiglia di Greta aspettavamo i nostri eroi all’ultima curva in Corso Venezia, quando mancavano 250 m. all’arrivo. E’ stato emozionante incitare e sostenere i nostri amici. Sappiamo che i 42 km di Milano non sono semplici, è una maratona difficile e mette a dura prova tutti i partecipanti, per questo un plauso a Greta, alla sua I° maratona BRAVISSIMA la nostra nuova maratoneta. Renato QDR

 

 

 

vedi tutte le foto di Milano   ► Album foto

 

 

 

25 APRILE 2018 – 50 KM DI ROMAGNA

 



 

MIKI QDR HA TAGLIATO IL TRAGUARDO PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO


 Pettorale
Maratona
Cat.
Gruppo
Real time
F33 DRAGO MICHELA
SF50 O.T.C. QDR 6.46.13

 

 

50 KM DI ROMAGNA

 

 

(1) Grande impresa di Miki QDR, finisher per il secondo anno consecutivo alla 50 km di Romagna. QDR

 

 

 

vedi tutte le foto della 50 km di Romagna   ► Album foto

 

 

 

6 MAGGIO 2018 – MARATONA COLLEMAR-ATHON BARCHI-FANO

 



 

TUTTI QUELLI DI ROZZANO HANNO TAGLIATO IL TRAGUARDO


 Pettorale
Maratona
Cat.
Gruppo
Real time
608 CLERICI RENATO
SM65 Runcard QDR 5.12.24
577 CALDAROLA MICHELE
SM55 Runcard QDR 4.13.30
754 BOINEGA LAMBERTO
SM60 Runcard QDR 5.10.22
620 DAMATO FRANCO
SM65 Runcard QDR 5.12.24
368 MAGNANI EMILIO
SM55 Runcard QDR 4.44.52

 

 

COLLEMARATHON

 

 

(1) La mia 51ª Maratona che ho voluto correre sulle strade delle Marche alla Collemar-athon 2018 con partenza da Barchi per poi arrivare a Fano. Sinceramente, dopo la 50ª Maratona di un anno fa non avrei mai immaginato di mettermi ancora una volta alla prova su una 42 km. Poi ecco l’idea, correre una Maratona in modo diverso, in modo intelligente, alternando la corsa con il cammino (metodo Galloway) e cercando il divertimento, ma soprattutto, arrivare al traguardo non stanchi sia fisicamente che mentalmente. Ne ho parlato con gli amici, soprattutto con Franco, ed alla fine abbiamo deciso di provare, provare alla Collemar-athon 2018, la famosa Barchi-Fano. Ed eccoci qui. In mia compagnia, Gianni (Presidente QDR), Oriana, Gianna, Lina, Michela, Lorella e gli “atleti”, naturalmente Franco e poi Emilio, Michele C. e il “Duca” Lamberto nativo di questi luoghi e nostro grande amico di corsa e di ospitalità per questo mi sento di dire a lui, alla sua mamma ed a tutti i suoi parenti un grazie. Un grazie di cuore per la loro ospitalità, e voi tutti siete stati veramente dei GRANDI. La corsa è stata dura ed impegnativa alternando le salite con le discese. Dal colle al mare, come il nome della gara, attraversando antichi borghi come Mondavio dal splendido castello dove abitanti del luogo vestiti all’epoca Medioevale ci incitavano al nostro passaggio. Poi, Orciano, con i suoi due campanili,due campanili, e poi S. Giorgio, i bei paesini di Piagge e Cerasa. Passando dalla bellissima piazza di S. Costanzo si ammira le mura medioevale e la torre del suo bel castello. Passaggi bellissimi segni di un passato ricco di storia, orgoglio di questa gente marchigiana. La nostra corsa prosegue tra alti e bassi. I chilometri passano ed arrivano i primi problemi, i crampi sia al sottoscritto che a Franco, Questo ci costringe a rallentare e camminare più di quello programmato. Si cammina e si corricchia. Alla fine ecco Fano, ecco il lungomare ed il volto amico del nostri amici, Gianni ed Oriana, e dei nostri cari Gianna e Lina che ci immortalano al nostro passaggio. Poi l’ultimo chilometro, la fatica aumenta ma l’arrivo si avvicina, una curva, un’altra ed ecco Emilio che arrivato prima di noi ci attende con il suo “telefonino magico” , in suo incitamento ci aiuta per gli ultimi metri. Tagliamo il traguardo stanchi ma felici, felici della nostra corsa, della nostra impresa. Michele e Lamberto, con Emilio, tutti arrivati con un ottimo tempo. Il nostro tempo d’arrivo? Per due sessantenni come il sottoscritto e Franco, arrivare poco dopo le 5 ore è un successo degno premio per la nostra preparazione.
Concludendo, ottimo fine settimana sia per lo sport che per la cultura. Noi siamo partiti, Gianni, Oriana, con il sottoscritto e Gianna il venerdì 4 maggio. Per primo una sosta a Forlì per una visita alla mostra “L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio” presso il Museo San Domenico. Abbiamo soggiornato a Urbania presso il Country House Parco Ducale ottima struttura ed ottima struttura per un soggiorno nel bel paesino Marchigiano. Di fronte a noi il “Barco Ducale” storica residenza Ducale. Il giorno dopo la Maratona ne abbiamo approfittato per visitare Urbino in compagnia di una bravissima guida locale. Molto bello l’Oratorio di San Giovanni Battista con i capolavori dei fratelli Salimbeni, e poi il Palazzo Ducale una struttura grandiosa. Al suo interno molti quadri tra cui famosi dipinti di Pietro della Francesca. Martedì 8 maggio la partenza da Urbania, si torna a casa, ma prima è doveroso passare a Sansepolcro dove abbiamo ammirato i capolavori di Piero della Francesca con “la Madonna del Parto” e poi al Museo Civico per ammirare “La resurrezione di Cristo” e la non meno famosa “Madonna della Misericordi”. Ragazzi, lo dicevo prima, ottimo fine settimana con tanto sport e soprattutto tantissima Arte.
Renato QDR

 

(2) Sarà perché non ho voglia di lavorare, sarà perché oggi ho bevuto qualche bicchiere di troppo durante i festeggiamenti di un carissimo collega che, beato lui, è arrivato alla sospirata pensione, sarà che ancora non ho smaltito i postumi del recente viaggio della memoria in Normandia, sarà per qualche cosa d’altro non meglio identificato, fatto è che trovo finalmente l’ispirazione per commentare la recente ultima impresa podistica. Da dove iniziare? … Barchi, pochi minuti prima della partenza, chiamo Emilio, Franco, Renato, Michele e li invito ad un momento di raccoglimento, testa a testa. Con voce rotta dall’emozione e lacrime faticosamente mascherate, ringrazio tutti per essere venuti a vivere questa nuova avventura … Pronti via, si parte. La spettacolare atmosfera della partenza ci carica al punto giusto. Allegramente in compagnia di Renato e Franco perché Emilio e Michele prendono subito il largo, ci accompagniamo fino a Mondavio e Orciano, in compagnia di Luca, disabile in carrozzella che felicemente aiutavamo in alcuni punti del percorso … Poi l’inizio del percorso in solitudine, beandomi dei bellissimi scorci panoramici che le mie terre offrono, della musica che sempre mi sostiene, mi accompagna, mi allontana dal mondo reale portandomi in mondi paralleli, a vivere e sognare di essere un altro. E poi improvvisamente, sempre la musica, mi riporta alla cruda realtà, fatta di fatica e sudore, e scopri che Luca, che poco prima avevi visto correre in pazze discese, ora arranca faticosamente in salita. Lo raggiungo e scherzosamente aiutandolo a superare il suo momento difficile gli dico “ te l’avev dett che t’archiapev”. Insieme superiamo il momento difficile e poi sempre con gioia lo vedi ripartire in un’altra pazza discesa. E così giocando e fantasticando rivedo avanti in lontananza Renato e Franco … Fatico a raggiungerli, ma al fine li prendo e mi unisco a loro per godermi un divertente finale, giocando a tirarci acqua come ragazzini … Poi scelgo di lasciarli provando ad immaginare di essere un possente eroe d’altri tempi, il Filippide che corre alla meta per annunciare la vittoria e l’imminente arrivo degli eroi Renato e Franco. Arrivo. Emilio che in postazione ci aspetta, Michele ormai cambiato e rifocillato e tutti i Fans al seguito. Fine. Tutti arrivati, e ancora un richiamo a Emilio, Franco, Michele, e Renato per un ultimo testa a testa. Grazie ancora per avermi onorato della vostra presenza. Grazie per tutto …Grazie.

Il prima e il dopo la festa … come Duca mi è d’obbligo e ne sono lieto, ringraziare tutti, Lorella e Emilio, Michela e Michele, Gianna e Renato, Lina e Franco, Oriana e Gianni … Sono felice che il soggiorno nelle mie terre sia stato di vostro gradimento. Mi auguro che l’ospitalità del Duca e di tutti i suoi parenti nonché sudditi, sia stata di vostro gradimento. Concludo con alcune parole di mia madre, che nonostante sia stata felicissima cucinare, con l’aiuto delle sorelle, per tutti voi, abbia con rammarico detto “ però nessuno è voluto stare a dormire da noi”. Questo è per noi del Montefeltro, il concetto di ospitalità. Il Duca Lamberto QDR

 

 

vedi tutte le foto della ColleMarathon   ► Album foto

 

 

 

26-27 MAGGIO 2018 – 100 KM DEL PASSATORE

 

 

MIKI QDR E DANIELE QDR&Friends HANNO TAGLIATO IL TRAGUARDO



Pettorale
MARATONA
Cat.
Gruppo
Tempo uff.
2887 MICHELA DRAGO
SF50 O.T.C. QDR 17.58.20
2673 MAURO CAVANINI SM55 Runcard QDR Ritiro 48 KM
782 DANIELE GIACALONE SM50 QDR&Friends 13.36.28

  

FIRENZE-FAENZA - 100 KM DEL PASSATORE

 

(1) Complimenti a Miki QDR per aver concluso il suo primo Passatore e bravo Mauro QDR per aver saputo fermarsi, non è facile, ma lui sa quando è il momento di dire basta. Grande Daniele QDR&Friend, il nostro amico di Torino.  QDR

 

 

vedi tutte le foto della 100 km del Passatore   ► Album foto

 

 

 

 

22-24 GIUGNO 2018 – MONZA-RESEGONE

 

 

MIKI QDR ...



Pettorale
MARATONA
Cat.
Gruppo
Tempo uff.

79

 

TEAM URBAN RUNNERS E

MICHELA DRAGO

MAZZA ALFREDO

RADAELLI MARCO

SF50

 

O.T.C. QDR

 

Ritiro km 33

 

  

MONZA-RESEGONE 42 KM

 

(1) Miki QDR non ha purtroppo concluso la MO-RE, ha dovuto ritirarsi al km 33. Complimenti comunque alla nostra mitika ultramaratoneta ... ti rifarai il prossimo anno.  QDR

 

 

vedi tutte le foto della Monza-Resegone   ► Album foto

 

 

 

 

24 GIUGNO 2018 – PISTOIA-ABETONE

 

 

MAURO QDR ...



Pettorale
MARATONA
Cat.
Gruppo
Tempo uff.

702

CAVANINI MAURO

 SM55

Runcard QDR

6.14.51

  

PISTOIA-ABETONE 50 KM

 

(1) Mauro ha concluso brillantemente la sua Pistoia-Abetone.  QDR

 

 

vedi tutte le foto della Pistoia-Abetone   ► Album foto

 

 

Copyright (c) 2010 Quelli di Rozzano   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso