ottobre 24, 2020     |
Sommario 2020

LUGLIO

1) Lombardia: Orobie - Rif. Coca e lago di Coca (BG)

 

AGOSTO

2) Trentino - Brenta: Giro dei 5 laghi - Rif. Nambino - Madonna di Campiglio (TN)

3) Trentino - Brenta: Rif. Doss del Sabion - Lago Valagola - S. Antonio Mavignola (TN)

4) Trentino - Brenta: Rif. Cornisello - Lago Nero e laghi Cornisello (TN)

5) Lombardia - S. Giacomo Filippo - Valle del Drogo - Lago del Truzzo (SO)

6) Lombardia - Orobie: Carona - Rif. Laghi Gemelli (BG)

 

SETTEMBRE

7) Lombardia - Orobie: Valgoglio - Giro dei 5 laghi (BG)  

8) Lombardia - Orobie: Rifugio Capanna 2000 e sentiero dei fiori (BG)  

9) Lombardia - Valvarrone: Rifugio Griera (LC)

10) Lombardia - Orobie: Ripa di Gromo - Laghi Cardeto (BG) 

11) Lombardia - Colma di Sormano - Monte San Primo (CO) 

12) Lombardia: Alpe Vicerè, Capanna Mara, Bocchetta di Palanzo - Albavilla (CO)

 

Escursione 1

Lombardia: Orobie, Rif. Coca e lago di Coca (BG)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/4948893051  -  Rivivi  Relive

 

Bellissima e impegnativa escursione nelle Orobie con partenza da Valbondione, dal parcheggio ci si avvicina per circa 15 minuti al ponte, dove appena superato il torrente, si sale per il sentiero senza un attimo di tregua, salita sempre ripida sia all'inizio nel bosco, sia quando si esce allo scoperto e si raggiunge il Rif. Coca  in circa 3 ore di cammino con un dislivello di 1.000 m., poi si raggiunge il lago di Coca in circa 30 m. con altri 200 m. di dislivello per arrivare a 2.100 m. di altezza. Discesa per lo stesso percorso. Tony, Emilio, Manu, Michele C. QDR

Escursione 2

Trentino - Brenta: Giro dei 5 laghi - Rif. Nambino - Madonna di Campiglio (TN)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5008325396  -  Rivivi  Relive

 

Da Madonna di Campiglio si sale in cabinovia fino al ristorante 5 laghi a circa 2.100 m.: si inizia con un sentiero pianeggiante in direzione ovest e si raggiunge il lago Ritorto in poco più di 15 m. Da questo bel lago parte una salita, l'unico vero dislivello del giro, che porta in meno di 1,30 h al secondo lago, il lago Lambin a 2.325. Si prosegue in direzione nord con un bel sentiero in leggero sali-scendi e dopo circa 1 h. di cammino si arriva al lago Serodoli a 2.370 m. dove sorge un bivacco, purtroppo semi-abbandonato. (Da qui in 30 m. circa si può andare e ritornare per lo stesso sentiero, al lago Gelato). A questo punto inizia la discesa che porta al lago Nero in circa 45 m. e si prosegue poi per un sentiero abbastanza impegnativo - in quanto sempre molto bagnato e con molti tratti di pantano tra roccette e radici - con l'ultimo tratto in mezzo a un bellissimo bosco per arrivare in meno di 2 h. al Rif. Nambino a 1.770 m. dove troviamo un sesto lago da cui prende il nome il rifugio. Ultima parte dell'escursione in direzione SE per ritornare a Madonna di Campiglio in circa 1 h. Emilio e Lorella QDR

Escursione 3

Trentino - Brenta: Rif. Doss del Sabion - Lago Valagola - S. Antonio Mavignola (TN)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5008337116  -  Rivivi  Relive

 

Da Pinzolo si sale con cabinovia e poi seggiovia fino al Rif. Doss del Sabion a 2.100 m., percorso tutto in discsa, prestare attenzione solo nel primo tratto un po' ripido ma poi il sentiero diventa facile e molto bello e in circa 2 h. di cammino si raggiunge il lago di Valagola a circa 1.600 m. Da qui si prosegue verso Nord scendendo per la strada sterrata con la possibilità di usufruire dei vari sentierini che tagliano i tornanti. Si procede fino al grosso parcheggio dove inizia la val Brenta. Si continua verso Ovest e si arriva a S. Antonio Mavignola in circa 2 h. di passeggiata dal lago. Emilio e Lorella QDR

Escursione 4

Trentino - Brenta: Rif. Cornisello - Lago Nero e laghi Cornisello (TN)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5008343831  -  Rivivi  Relive

 

Lasciata la provinciale che collega S. Antonio Movignola a Pinzolo, si prende una strada ripida, tutta asfaltata,  che sale fino al Rif. Nambrone e poi fino ai primi parcheggi nei pressi del Rif. Laghi di Cornisello a 2.120 m. Da qui ci sono varie possibilità per andare ad ammirare i tre laghi: abbiamo scelto di salire prima al lago Nero dove si arriva comodamente al massimo in 1 h. Dopo aver costeggiato la parte Nord del lago si prende il sentiero che scende verso il lago Cornisello Superiore, si prosegue e si scende al lago Cornisello Inferiore; un bellissimo anello panoramico che si percorre con il minimo di fatica e con il massimo risultato in circa 3.30-4.00 h.

Scendendo con l'auto e ripassando dal Rif. Nambrone è consigliato percorrere il breve anello della malga e cascata Amola in circa 0.30 h. Emilio e Lorella QDR

Escursione 5

Lombardia: S. Giacomo Filippo - Valle del Drogo - Lago del Truzzo (SO)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5031421536  -  Rivivi  Relive

 

Una bella escursione in Valchiavenna, partendo dalla frazione di S. Bernardo, si inzia in direzione ovest con un saliscendi fino ad arrivare alle baite di Borgo S. Antonio e Caurga: da qui inzia la salita della valle del Drogo e si incomincia a percorrere i primi tornanti della mulattiera che sale implacabile e con pendenza quasi costante fin sotto alla diga del bacino del Truzzo dove si arriva a 2.060 m., tranquillamente in 3.30 h. con un dislivello di circa 1.000 m.; discesa passando per l'Alpe Prosto dove in circa 3 h. si fa ritorno a S. Bernardo.  Tony, Emilio, Simona & Piero QDR

Escursione 6

Lombardia: Orobie: Carona - Rif. Laghi Gemelli (BG)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5057776791  -  Rivivi  Relive

 

L'ultimo paese dell'alta Val Brembana è Carona a 1.119 m. dove si parte per l'escursione. Si prende il sentiero n. 211 che sale abbastanza ripidamente e in circa 2,30 h si arriva al primo dei 5 laghi del giro: il lago Becco a 1.885 m. Da qui parte un sentiero verso Est che sale dolcemente e porta al punto più alto di questa escursione, al lago Colombo a 2.046 m. (1 h dal lago Becco). Da qui si attraversa la diga e si scende dalla parte opposta della valle in circa 30 min. arrivando ai laghi Gemelli e, poco dopo la diga, al Rif. Laghi Gemelli. La discesa è in direzione Ovest, dove il sentiero porta al lago Piano Casere e al lago Marcio in circa 30 min., lo costeggiamo e si  ripercorre lo stesso sentiero fino a Carona in circa 2 h. Considerando la bellezza del luogo e il continuo fermarsi per ammirare il panorama e fare fotografie e tenendo un passo tranquillo, occorrono circa 7 ore di effettivo cammino. Tony, Emilio, Lamberto, Michele C., Antonio & Maria, Manu QDR

Escursione 7

Lombardia: Orobie: Valgoglio - Giro dei 5 laghi (BG)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5074970446  -  Rivivi  Relive

 

Partenza da Valgoglio località Bortolotti 1.180 m., all'inizio un bel sentiero nel bosco in direzione N, poi si esce allo scoperto per risalire fino alla casa dell'Enel a 1.800 m.: da qui parte il giro dei laghi in senso antiorario, il primo è il lago Sucotto e poco dopo si arriva alla baita e lago Cernello a 1.970 m. in circa 2.30 h. Il percorso prosegue ora in direzione W e dopo una bella scalinata si raggiungono i due laghi Campelli basso e Campelli superiore. Si passa davanti alla parte superiore del lago Nero per raggiungere dopo un breve tratto attrezzato il lago di Aviasco a 2.060 m. (1.30 h circa dalla baita). Da qui si prosegue su un facile e panoramico sentiero parallelo al lago Nero e in meno di 1 h si raggiunge la Baita Lago Nero. Una ripida discesa a fianco della condotta ci porta in 30 m. alla casa dell'Enel dove si chiude l'anello prima di prendere il sentiero della discesa sulla stessa strada della salita che ci riporta alla località Bortolotti in circa 1.30 h. di cammino. Tony, Emilio, Manu, Domenico QDR

Escursione 8

Lombardia: Orobie: Rif. Capanna 2000 e sentiero dei fiori (BG)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5083757651  -  Rivivi  Relive

 

Da Roncobello si sale in auto fino alle Baite di Mezzeno 1.600 m. dove parte anche un'escursione per i laghi Gemelli. Il cammino inizia in direzione S e attraverso un bosco all'inizio, si sale poi a cielo aperto verso il passo Branchino 1.825 m. che sovrasta il lago (1 h.) Qui inizia il sentiero dei fiori che percoreremo in senso orario, prima la parte alta e poi la parte bassa. Si sale in direzioni SE su un ripido ghiaione che ci porta alla bocchetta di Corna Piana a 2.075 m. in circa 1 h. Bellissima vista sul pizzo Arera: da qui si scende il primo tratto per poi rimanere in costa, si lascia a sinistra il sentiero che porta al passo di Corna Piana per proseguire sul lungo ghiaione sotto lo stesso pizzo Arera; si perde un po' di tempo per aggirare con un po' di cautela e fatica la frana che ha invaso per un fronte di circa 50 metri lo stretto ma comodo sentiero fino a salire alla colma a 2.060 m. dove si vede il rifugio (dalla bocchetta si arriverebbe in circa 1 h ma con la frana si perdono anche 30 m. in più). Da qui si scende e si raggiunge in 30 m. il Rifugio Capanna 2000. Dal rifugio parte il sentiero dei fiori basso che ci riporterà con un agevole sentiero in direzione N fino al passo Branchino dove chiuderemo l'anello (1.30-45 h circa dal rifugio). La discesa di ritorno per la baite di Mezzeno sullo stesso sentiero dell'andata (1 h.). Lamberto, Emilio, Manu, Domenico QDR

Escursione 9

Lombardia: Valvarrone: Rif. Griera (LC)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5090752346  -  Rivivi  Relive

 

Lasciata l'auto a Pagnona 850 m. decidiamo per un giro ad anello, impegnativo per l'andata e più comodo per i ritorno, quindi saliamo con un sentiero molto ripido in direzione N (e lo sarà fino al rifugio ... senza tregua) che ci porta prima alla frazione di Subiale e poi a quella di Bedoledo; si sale sempre nel bosco ad eccezione del tratto finale in prossimità del Rifugio Griera a quota 1.725 m. dove si arriva in circa 2 h. Per la discesa optiamo per la vecchia strada militare che passa dall'Alpe Campo, poco sotto il rifugio, e scende a valle zizzagando, tornante dopo tornate in direzione Chiesetta di Gallino che abbandoniamo in uno degli ultimi tornanti per prendere il sentiero in direzione SE che ci riporta alla frazione di Subiale per poi scendere e terminare a Pagnona: tempo di percorrenza in discesa di circa 2,45-3 h. Bruno, Rino & Mery, Fabio, Simona & Piero, Greta, Emilio QDR

Escursione 10

Lombardia: Orobie: Ripa di Gromo - Laghi di Cardeto (BG)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5178928866  -  Rivivi  Relive

 

Bella e facile panoramica escursione con partenza da Ripa di Gromo 1.060 m. (se si riesce a trovare parcheggio vicino alla chiesa alta oppure più in basso alla chiesa bassa), dove parte un bel sentiero che si addentra nel bosco in direzione N seguendo le indicazioni Baite di Cardeto. Dopo circa 2 ore di tranquilla salita si arriva a quota 1.680 m. dove si trova la segnaletica Giro dei laghi: si sale a sinistra in direzione W e poco dopo si arriva al primo dei tre laghi di Cardeto, il Lago basso, successivamente si sale al Lago di Mezzo e poi al Lago Alto, il tutto nel giro di circa 1.15 ora. Dal Lago Alto a 1.888 m. si prosegue verso N dove si arriva dapprima alla Baita Alta a 1.940 m., punto più alto dell'escursione, e poi si scende verso la Baita Cardeto Flavio Rodigari in circa 45 m.. Dalla baita si procede in direzione SE dove in circa 45 m. si chiude l'anello e si arriva dove precedentemente si era trovata la deviazione per i laghi. Si riprende il sentiero dell'andata e in circa 1.15 si ritorna al punto di partenza.  Lamberto, Emilio, Manu QDR

Escursione 11

Lombardia: Colma di Sormano - Monte San Primo (CO)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5227856167  -   rivivi  -  relive

 

Questa escursione è molto tranquilla, non impegnativa ma molto panoramica. Si parte dalla Colma del Piano sopra Sormano (1.124 m.), dove si può lasciare l'auto, si prende il sentiero che parte dietro al bar della colma in direzione N fino ad arrivare alla Colma del Bosco e poi raggiungere l'Alpe Spessola (1.237 m.). Si sale verso NW fino ad arrivare al passo a W del monte Ponciv. Bellissimo il panorama verso N con i due rami del lago di Como e la punta di Bellagio in mezzo, dietro tutta la catena delle Alpi. Si prosegue sulla facile cresta in direzione W fino ad arrivare alla cima del Monte San Primo (1.686 m.) in comode 2.30 h. Per la discesa si prende il sentiero più largo che resta più in basso della cresta percorsa all'andata e in direzione E si ritorna verso l'Alpe Spessola. Da qui si scende in direzione SW passando per il rifugio Alpetto di Torno fino ad arrivare al Pian del Tivano, poi circa 2 km da percorrere in leggera salita per fare ritorno alla Colma del Piano (2 h. dalla cima). Emilio QDR

Escursione 12

Lombardia: Alpe Vicerè, Capanna Mara, Bocchetta di Palanzo - Albavilla (CO)

 

https://flow.polar.com/training/analysis/5241329617  -   rivivi  -  relive

 

Da Albavilla, vicino a Erba, salire con auto fino all'Alpe Vicerè, ampio parcheggio: da qui seguire le indicazioni verso N per Capanna Mara dove si arriva in circa 1 h; da qui si prosegue sempre verso N e dopo ancora circa 1 h. si giunge alla bocchetta di Palanzo. Per chi volesse prosguire si può raggiungere la cima del Palanzone (0,45 h.), oppure proseguire al Rif. Riella in circa 15 min. Dalla bocchetta per la stessa strada dell'andata fino alla Capanna Mara e per ritornare all'Alpe Vicerè percorrendo sempre la val Bova, 1,5 h. di passeggiata tranquilla. Emilio, Lorella QDR, Silvia

Copyright (c) 2010 Quelli di Rozzano   |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso